In offerta!

O partigiano, portami via! – Intrusioni di fascisti fra i partigiani: tranelli, perfidie, saccheggi, “suq”, eccidi. La voce dei contadini

Il titolo “O partigiano, portami via!” è la nota frase di una canzone partigiana. Essa rievoca la delusa aspirazione di molti italiani, uomini e donne, i quali avrebbero voluto partecipare alla guerriglia, ma non potevano prendere le armi, ed aiutarono nell’ombra chi combatteva e patirono senza difesa l’oppressione nazista e fascista, corriva a violenze, ricatti ed umiliazioni. Queste pagine sono rivolte particolarmente a rievocare i contadini dell’alta Valle Scrivia, negli ultimi anni “trenta” e nei primi anni “quaranta” del Novecento; essi sapevano lavorare e vivere nella campagna e avevano in sé un alto senso del proprio lavoro, anche se di gramo reddito e, fuor dalla loro cerchia, non riconosciuto.

2015, p. 136

14,00 11,90

COD: ISBN: 978-886405-704-0 Categorie: , , , Tag:

Autore

Costadura Emilio "Cresta"

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “O partigiano, portami via! – Intrusioni di fascisti fra i partigiani: tranelli, perfidie, saccheggi, “suq”, eccidi. La voce dei contadini”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

sette − tre =