In offerta!

Omicidio in Appennino. Menzogne e verità sul Mostro di Bargagli 1939-1989

Sul «mostro di Bargagli», sul giallo-nero del piccolo paese si è scritto a sproposito, si sono compiute analisi «scientifiche» e sociologiche, si è scomodata la genetica, si sono riesumate «tare ereditarie» in un crescendo che ha dell’ incredibile. Ciascuno dei chiamati in causa si è sentito in obbligo di dire la sua attingendo a «fonti certe», a presunte «rivelazioni», a «fughe di notizie» incontrollate. Con il risultato che la maggior parte delle ipotesi ha ricevuto dai fatti regolare smentita e nessuno si è avvicinato alla verità. Perché l’ intreccio è complesso, ma qualcosa a ben guardare emerge dal caos: la verità dei giudici, per esempio, che chiunque riesce a cogliere da sé. E si può costatare che dopo l’ ultimo omicidio, avvenuto nel 1983 e riguardante una baronessa capitata a Bargagli sette anni prima quasi per caso, il sangue non scorre più e la sete del «mostro» risulterebbe finalmente placata. Questo corrisponde da un lato a un deciso affondo dei magistrati, risoluti a chiudere una storia che ha già avuto troppe vittime, il cui unico torto è consistito nell’ essere entrate nei pensieri di chi ha ucciso convincendolo che potessero minarne la posizione sociale conquistata; dall’ altro all’ incalzare del tempo.

2011, pp. 240

20,00 17,00

COD: ISBN: 978-88-6405-227-4 Categorie: , Tag:

Dettagli del libro

Dimensioni 14 x 21 cm

Autore

Antonini Sandro

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Omicidio in Appennino. Menzogne e verità sul Mostro di Bargagli 1939-1989”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

4 × cinque =