In offerta!

La libertà di scrivere

Quando entri in carcere, ti raccontano le donne che vivono periodi più o meno lunghi della propria vita dietro le sbarre, scopri che ogni necessità, ogni desiderio o urgenza, deve passare attraverso la parola scritta. La “domandina” per poter ottenere tutto, usare le tue cose depositate al casellario, poter avere un blocco di carta e una biro per scrivere, ad esempio. E poi, la scrittura a mano come mezzo di comunicazione con l’esterno.
Tutte cose che ti fanno pensare che lo scrivere, ma anche il senso più vasto di “creare” qualcosa, dietro quelle mura possa essere un’esperienza diversa dal “fuori”, quel mondo sospeso in cui, al momento loro, le donne detenute, non vivono.
Dall’autunno del 2017, alla primavera del 2018 alla Casa Circondariale di Pontedecimo, a Genova, ogni martedì, un gruppo di donne detenute, si è incontrato con la scrittrice e giornalista Donatella Alfonso per un laboratorio di scrittura creativa. da cui sono scaturite parole e, non secondariamente, relazioni tra persone, tra donne, stabilite intorno ad un progetto, quello di fare, dopo aver ripreso in mano la capacità di esprimersi su sé stesse, un piccolo libro con questa esperienza. Un libro di cui essere autrici, protagoniste; con i disegni di una di loro.

2019, pp. 104, immagini a colori

15,00 12,75

COD: ISBN: 978-88-6405-974-7 Categoria: Tag:

Autore

Autori Vari

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “La libertà di scrivere”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

tre × 1 =