In offerta!

Colloqui con Paolo Emilio Taviani

Colloqui con Paolo Emilio Taviani” (De Ferrari) di Paolo Lingua racchiude trent’anni di conversazioni –  1969/2001 – sulla storia politica della Liguria e d’Italia. A Lingua poco prima di morire, a 89 anni, Taviani mandò le pagine in bozza del suo “diario”  (Il Mulino stava per pubblicarlo) sulle “vendette” partigiane nel ’45 in Genova. Di matrice comunista contro fascisti e fiancheggiatori furono “spesso vendette personali” come è scritto nel libro. Nel primo capitolo oltre alla formazione politica di Taviani, ricorrono la Resistenza e il dopoguerra, ma fin da questo “antipasto” colpisce uno sbrigativo voler voltar pagina su quei fatti nella dichiarazione: “Fu Adamoli a capire che la questione andava chiusa rapidamente. I comunisti più avveduti capivano che gli Alleati non avrebbero tollerato a lungo esecuzioni e vendette…” E un elogio fideistico: “A Genova i comunisti anche negli anni della guerra fredda ebbero sempre i piedi per terra”.Il libro riserva altri bocconi indigesti tra cui  l’intervista di Scalfari direttore dell’Espresso (che doveva restare conversazione privata) sull’origine e il marchio ideologico delle stragi nel periodo degli “opposti estremismi”.

2009, pp. 130

16,00 15,20

COD: ISBN: 978-88-6405-101-7 Categoria: Tag: ,

Dettagli del libro

Dimensioni 14 × 21 cm

Autore

Lingua Paolo

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Colloqui con Paolo Emilio Taviani”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

3 × cinque =